MEMB

Museo Etnologico Monza e Brianza - il nuovo sito del MEMB ├Ę in fase di aggiornamento

manifestazioni

01 ottobre 2014

La sperada: corona lombarda

La storia dell'acconciatura popolare femminile lombarda all'interno di un antico mulino nel centro storico di Monza.

Inaugurazione 20 settembre 2014, ore 18

La corona lombarda, conosciuta da noi come raggiera o anche comeguazza, è proprio uno di questi casi, uno di quegli accessori di cui neppure noi italiani, a parte i diretti interessati della regione, rammentiamo l'usanza o ne conosciamo la provenienza, ma che continua a vantare riproduzioni in certune circostanze (illustrazioni dei Promessi Sposi e le classiche celebrazioni in abiti storici).
La corona lombarda è un accessorio femminile utilizzato durante la storia italiana per adornare il capo, e dalla caratteristica foggia a ventaglio che formava un'aureola intorno al capo della ragazza che l'indossava, simile a quella delle Madonne.
Accessorio diffusissimo in Lombardia e facente a tutt'oggi parte del costume regionale delle zone del lecchese, del varesotto e della Brianza, fu per lungo tempo conosciuto solo in Italia come acconciatura popolare ed è proprio da lì che ne proviene il nome ufficiale di guazza che nel dialetto originario significava "intreccio". In altre zone, vista la sua diffusione territoriale, assume i nomi di raggiera brianzola, giron, speronada, sperada o coo d'argent.

Vai a pagina

di 1