MEMB

Museo Etnologico Monza e Brianza - il nuovo sito del MEMB ├Ę in fase di aggiornamento

cataloghi

19 marzo 1999

Giochi nel tempo

Il catalogo come la mostra si snoda attraverso un percorso culturale, etnologico, storico e geografico che parte dalla civiltà egizia e, attraverso popoli, culture, continenti e vicende storiche arriva fino ai moderni giochi in uso oggi presso tutti i popoli. Vi sono illustrati dal filetto, conosciuto anche dai nostri bimbi più piccoli e il cui schema fu rinvenuto fra le rovine di Troia, ma anche a Cilon, in India e in Cina; agli scacchi che arrivarono in Spagna nel nono secolo con gli Arabi, che lo avevano appreso dai Persiani, a cui era stato trasmesso dall’India e che conta infinite varianti; ai dadi, che nelle loro remotissime origini erano astragali di piccoli animali; alla cordicella, gioco conosciuto, dalla Russia, al Borneo all’America dei Navajos, al Giappone all’Artico. E ancora la trottola , il Back Gammon, nato come gioco di corte del regno di Ur, fino al Mancala, gioco di strategia e calcolo assolutamente scevro dall’influenza della fortuna, al Mondo e a tutte le sue varianti, elaborate oggi nel gioco dell’oca e nei Monopoli e altri simili giochi da tavolo, originati probabilmente dall’elaborazione e modificazione dei labirinti, che furono nei secoli alle diverse latitudini, un po’ gioco, un po’ rito magico, un po’ preghiera.

file

Vai a pagina

di 2